Lista della spesa

Come in ogni avventura che si rispetti, partiamo leggeri. Ci portiamo dietro cibi di alta qualità, ma in quantità moderate. Beviamo Barolo, è vero: ma solo un bicchiere ogni due giorni. La spesa per i nostri pasti è di € 4,50 al giorno per ciascun navigante, per un totale di € 1.665. È questo il budget-cibo per l’intera traversata e gli chef a bordo sono pronti ad affrontare anche questa sfida: preparare piatti speciali utilizzando, con parsimonia, i prodotti della cambusa. Oltre a quello che riusciremo a pescare…

Eccellenze enogastronomiche italiane

Piemonte: barolo, tartufo bianco d’Alba, carne di razza piemontese, castelmagno d’alpeggio, robiola di pura capra di Roccaverano, barbaresco, roero-barbera-nebbiolo, acqua minerale leggerissima delle Alpi marittime, riso carnaroli, nocciola tonda gentile, birra artigianale, fagiolo di Saluggia, fragola di Sommariva.

Lombardia: grana padano, taleggio, bagòss, Garda dop olio di oliva extravergine.

Valle d’Aosta: lardo d’Arnad, fontina d’Aosta.

Liguria: vermentino Colli di Luni, olio extravergine dop della Riviera ligure, chinotto di Savona, pesto genovese, schiacchetrà, oliva taggiasca, asparago viola, fava di Genova, acciuga, sardina.

Veneto: soave, asiago, montasio.

Trentino Alto Adige: speck dell’Alto Adige, puzzone di Moena.

Friuli-Venezia Giulia: prosciutto San Daniele.

Emilia Romagna: culatello di Zibello, parmigiano reggiano, prosciutto crudo di Parma e cotto, aceto balsamico tradizionale di Modena, aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia, lambrusco.

Toscana: lardo di Colonnata, super tuscany wine, chianti, brunello di Montalcino, olio extravergine dop terre di Siena, morellino di Scansano, bottarga di Orbetello.

Marche: verdicchio dei Castelli di Jesi.

Umbria: prosciutto di Norcia, lenticchia di Castelluccio.

Abruzzo: pecorino di Farindola, zafferano dell’Aquila.

Lazio: olio extravergine, pecorino romano, orvieto, frascati, birra artigianale.

Puglia: caciocavallo podolico, olio extravergine dop terra di Bari, mozzarella fiordilatte, primitivo negroamaro, olio extravergine leccino e coratina.

Basilicata: peperoncino di Senise.

Campania: pomodoro San Marzano, limone sfusato di Amalfi, greco di Tufo, pizza, pasta di Gragnano, mozzarella di bufala campana.

Calabria: cirò, liquirizia, bergamotto di Calabria.

Sicilia: piacentinu, lenticchia di Ustica, provola delle Madonie, capperi di Pantelleria, passito di Pantelleria, marsala, provola dei Nebrodi, pistacchio di Bronte, pomodoro di Pachino, ragusano di vacca modicana, olio di oliva extravergine dop delle valli trapanesi, nocellara del Belice, olio extravergine dop dei Monti Iblei, acciuga, sardina.

Sardegna: cannonau, fiore sardo dei pastori, bottarga di Cabras, casizolu, zafferano di San Gavino Monreale, pecorino sardo.